MENU
2019_rmarciello_nbring

A TOP PERFORMANCE IN PREPARATION FOR JUNE’S 24H RACE

2019_rmarciello_teamlello

#TEAMLELLO FAMILY REUNION

2019_rmarciello_lagunaseca

02/04/2019 Comments (0) Views: 100 Mercedes-AMG, Podium, TeamLello

MARCIELLO FINISHES SECOND AND LEADS THE CHAMPIONSHIP

INTERCONTINENTAL GT CHALLENGE – CALIFORNIA 8H
MARCIELLO FINISHES SECOND AND LEADS THE CHAMPIONSHIP

After a positive debut in Bathrust, Australia (3rd place), the trio composed of Marciello, Buhk, and Goetz reaffirmed its huge potential in the second stage of the Intercontinental GT Challenge. The trio travelled to Laguna Seca, California and was already hard at work on Wednesday, attempting to find the best setup for Team Gruppe M’s Mercedes AMG GT3 no 999. Despite a good start, it soon became apparent that the Mercedes – also because of problems with the steering – struggled to keep the pace with the competition (with Ferrari, Porsche and Nissan claiming the top spots).

On Friday’s qualifying, Marciello, Buhk, and Goetz had one session each to score the best possible time – the team’s time being the average of the three – and managed to place the Mercedes in the all-important TOP 10 (seventh time out of ten, the only AMG in the group), which grants access to the Superpole.

Marciello drove in the Superpole, but because of a suspension problem that kept resurfacing, he couldn’t match the competition’s pace and finished tenth.

The team kept faith, however. Buhk started well on Saturday, and climbed up to fifth before surrendering a position and passing the baton to Goetz. Goetz drove for the next hour, and somehow managed to avoid being overtaken despite a below-par pace. A smart pit-stop strategy propelled Marciello into the race in fourth, and the Ticino driver gained another position by overtaking an Audi. After another Goetz stint, Buhk took the wheel with four hours left in the race and drove for the next two, keeping the third position and widening the gap with the cars behind him. Another great pit-stop strategy won the team another position, and Marciello found himself in second. The Ticino driver unleashed yet another impressive performance, closing in on the Ferrari in front. He could have completed his comeback, but a problem with the tires forced him to slow down the pace and focus on finishing second. A great result, especially as it establishes the trio as the leader of the Intercontinental GT Challenge.

Marciello’s next challenge now awaits in Monza, where he will debut in the 2019 Blancpain Endurance Series on April 13-14.

INTERCONTINENTAL GT CHALLENGE – CALIFORNIA 8H

SECONDO POSTO IN GARA E LEADERSHIP DEL CAMPIONATO PER MARCIELLO

Si è giunti al secondo appuntamento dell’Intercontinental GT Challenge, presso il circuito Californiano di Laguna Seca. Dopo l’ottimo esordio in Australia, conclusosi con un terzo posto sul circuito di Bathrust, il trio Marciello, Buhk e Goetz ha messo in mostra il proprio potenziale sul tortuoso circuito Americano sempre come portacolori della giallo-verde Mercedes AMG GT3 numero 999 del Team Gruppe M.
Il week-end di gara è iniziato molto presto, con alcune sessioni di prove private già a partire dal Mercoledì; inizialmente il bilanciamento della vettura sembrava ottimo e le prestazioni erano al top delle classifiche ma, con lo scorrere delle sessioni, gli avversari hanno svolto dei passi in avanti che tutte le vetture Mercedes AMG non sono riuscite a svolgere, accusando un po’ di distacco dalla concorrenza. Da problemi di sottosterzo si è poi passati a problemi di sovrasterzo, senza però riuscire ad individuare effettivamente un problema specifico nel set-up. La concorrenza di Porsche, Ferrari e Nissan si è invece dimostrata molto incisiva, piazzando tutte le vetture nel fronte griglia. Venerdì sono andate in scena le prove di qualificazione, suddivise in tre sessioni (una per ogni pilota) al termine delle quali, facendo la media dei tre tempi fatti segnare, era importante essere nella TOP 10, per prendere parte alla Superpole del pomeriggio riservata alle sole dieci vetture più veloci in pista. Al termine delle tre sessioni di qualificazione, la Mercedes AMG GT3 numero 999 si è piazzata in settimana posizione, unica vettura AMG nella TOP 10 circondata da tutti i marchi della concorrenza. Dopo aver individuato un piccolo problema di natura meccanica che può aver influito sulla prestazione, nel pomeriggio è toccato a Marciello prendere parte alla Superpole, senza però riuscire ad essere più rapido della concorrenza e chiudendo la sessione in decima posizione.
Anche al termine della Superpole si è individuato un problema ad una sospensione che può aver influito sulla prestazione. Senza perdersi d’animo Sabato mattina ha preso il via la gara, con al volante il Tedesco Buhk che, scattando dalla decima posizione con un’ottima partenza è riuscito a portarsi in quinta posizione, riaprendo le prospettive per una buona gara. Sceso poi in sesta posizione, ha lasciato il volante a Goetz che ha guidato per un’ora, chiudendo il proprio stint in nelle medesima posizione, nonostante un passo gara davvero lontano dalla concorrenza. È stato poi il turno di Marciello che è sceso in pista per la terza ora di gara: con un’ottima strategia di pit stop è rientrato in pista in quarta posizione e con un bel sorpasso sull’Audi si è portato in terza piazza. Dopo Raffaele è stata la volta di Goetz che è scivolato nuovamente in quarta piazza. A quattro ore dal termine il volante è passato nelle mani di Buhk che ha guidato per due ore consecutive mantenendo salda la terza piazza ed accumulando vantaggio sul quarto classificato. A circa due ore dal termine il volante è passato nelle mani di Marciello; anche in questo caso con un ottima strategia di pit-stop, il Team Gruppe M ha permesso alla Mercedes AMG GT3 numero 999 di entrare di fronte alla Porsche, trovandosi dunque in seconda posizione. Con un passo gara da vero mattatore, Marciello ha recuperato ben dieci secondi sulla Ferrari che si trovava in testa, prima di incappare in un degrado degli pneumatici che gli ha fatto passo a passo perdere terreno mantenendo però salda la seconda piazza. Si chiude dunque con un ottimo podio questa otto ore Californiana, con il trio Marciello, Buhk e Goetz leaders del campionato Intercontinental GT Challenge.
Terminata questa splendida esperienza, il prossimo appuntamento è a Monza, i prossimi tredici e quattordici Aprile quando si svolgerà la prima gara del Blancpain Endurance Series 2019.

Comments are closed.