MENU
budapest_marciello_2017_header-614x25

An uphill battle for the AMG GT3 number 90

barcellona_marciello_2017_header-614x25-1

Barcellona: Marciello ends the Endurance season with a seventh...

nurburgring_marciello_2017_header-614x25

19/09/2017 Comments (0) Views: 762 Blancpain GT Series 2017, Free Pratice, Gallery, Mercedes AMG, Qualifying, Races, Team AKKA, TeamLello

Nürburgring: Last stage of the Sprint Series for Raffaele Marciello

Nürburgring: Last stage of the Sprint Series for Raffaele Marciello

After five races, the Sprint Series of the Blancpain GT Championship has come to an end: the last stage, which took place on the Nurburgring track (Germany), has been plagued with complications. Right from the first free sessions it was evident that the Mercedes AMG GT3 Number 90 – with the usual duo Marciello/Meadows at the wheel – couldn’t keep the pace with its rivals, and that the BOP (balance of performance) would be the biggest obstacle to overcome (an handicapped shared with all the other Mercedes). By Saturday, the BOP had been changed to grant the Mercedes a better chance during the qualifying sessions – which followed the habitual Q1, Q2, and Q3 formula. Meadows, who didn’t shine as bright as usual during the whole weekend, finished twelfth, while Marciello was able to grab a fifth placement only to get stopped by the red flag during his fastest lap. In Q3, Raffaele finished ninth thanks to another great performance (only one other Mercedes driver was able to do better).
On Saturday Marciello sprinted flawlessly from ninth and found himself in fourth, behind a trio of Audis and Lamborghinis. He then lost a position but kept up with the cars in front. He handed the wheel to Meadows with 30 minutes to go. Sadly a slow pit stop cost the British driver five places, and he wasn’t able to recover; to make things worst, a tailspin sent him back to thirteenth place – a disappointing result, especially considered that the podium had been within reach.
On Sunday Meadows started from twelfth, but soon found himself in sixteenth. Marciello took the wheel 30 minuted before the end of the race: he kept a good pace – matching that of the drivers in the lead – but the density of the cars in front of him made overtaking almost impossible. Marciello still was able to climb two positions, and finished fourteenth.
A big, heartfelt thank you goes to the “Lello Fan Club” that came all the way to Germany to support and cheer for Raffaele.
Now that the Sprint series has come to an end there is only one stage left : Barcelona, which will take place on September 29th-October 1st and mark the conclusion of the Endurance Series.


Ultimo appuntamento della serie sprint per Raffaele Marciello al Nürburgring

Dopo cinque gare è giunta al termine le serie Sprint del campionato Blancpain GT Series: l’ultimo appuntamento, tenutosi sul circuito Tedesco del Nurburgring, è stato travagliato sin dalle prime sessioni di prove libere del Venerdì per la Mercedes-AMG GT3 numero 90 che, come di consueto, ha schierato il duo Marciello-Meadows. Sin dalla prima sessione di prove libere, si è compreso che il passo delle vetture della casa di Stoccarda era decisamente inferiore rispetto alle vetture rivali; Marciello, sceso in pista in condizioni di pista semi-umida, ha lavorato per migliorare il set-up della vettura anche se era chiaro che il BOP (Balance of Performance) di questo appuntamento sarebbe stato il più grande ostacolo da superare. Nel corso delle seconde prove libere la situazione non è cambiata e tutte le vetture Mercedes occupavano la parte bassa della classifica; oltre a ciò, un inconveniente ai freni ha complicato il lavoro di messa a punto della vettura, rallentando la tabella di marcia. Nella notte tra Venerdì e Sabato è giunta la notizia che il Balance of Performance era stato modificato per permettere alle vetture Mercedes di rientrare in gioco il giorno successivo nella importante sessione di qualificazione. Con una mappatura del motore più generosa, Sabato mattina sono andate in scena le qualifiche, scandite dalle tradizionali sessioni Q1, Q2 e Q3 (sessione nella dalla vetta ed interrotto, nel giro migliore che stava compiendo, da una bandiera rossa che ha messo fine alla Q2. In Q3 Marciello ha guidato al limite la sua Mercedes AMG GT3 raggiungendo la nona posizione (seconda Mercedes in assoluto in qualifica a meno di un decimo). Sabato pomeriggio il semaforo è diventato verde per la prima gara del week-end: Marciello, al volante nelle fasi di partenza, prendendo il via dalla nona posizione, è riuscito alla prima curva ad agguantare la quarta posizione con una staccata al limite. Prima Mercedes in assoluto in gara, dietro ad un trio di Audi e Lamborghini, Marciello ha segnato i tempi migliori per la casa di Stoccarda. A causa di una piccola sbavatura in una chicane veloce, Marciello è poi scalato in quinta posizione ma tenendo il passo delle vetture di testa. A circa mezz’ora dal termine il volante è passato nelle mani di Meadows e da questo momento è iniziata la retrocessione della vettura numero 90. Con un pit-stop più lento degli avversari, Meadows è rientrato in pista in decima posizione, perdendo ben cinque piazze, ed ha poi girato con un passo particolarmente lento. A circa dieci minuti dal termine inoltre, Michael è incappato autonomamente in un testa coda che gli ha fatto perdere altre tre posizioni, terminando dunque in tredicesima posizione. Con grande rammarico si è conclusa la giornata di Sabato: soprattutto sapendo che il podio sarebbe stato alla portata, dal momento che la vettura che si trovava davanti appena prima del pit-stop, semplicemente senza compiere errori, è andata vincere la gara. Domenica pomeriggio i motori si sono nuovamente accesi per la gara principale del week-end. Al volante, partendo dalla dodicesima posizione, si è trovato Meadows che nelle fasi iniziali è parso in difficoltà retrocedendo sino alla sedicesima piazza. A mezz’ora dal termine è toccato a Marciello mettersi al volante della Mercedes numero 90: il passo gara del ticinese è stato molto costante ed in linea con le vetture in testa alla corsa ma il pacchetto di macchine che lo precedeva gli ha impedito una vera e propria rimonta, riuscendo a risalire sino alla quattordicesima posizione. Un ringraziamento particolare questo week-end va al “Lello Fan Club” che è giunto numeroso sul circuito Tedesco portando con se il proprio entusiasmo e la propria passione a sostegno di Raffaele. Conclusasi la serie Sprint, l’unico appuntamento rimanente è quello di Barcellona che chiuderà la serie Endurance il prossimo 29 Settembre-1 Ottobre.

  • nurburgring_marciello_2017_gallery
    nurburgring_marciello_2017_gallery
  • nurburgring_marciello_2017_gallery1
    nurburgring_marciello_2017_gallery1
  • nurburgring_marciello_2017_gallery4
    nurburgring_marciello_2017_gallery4
  • nurburgring_marciello_2017_gallery3
    nurburgring_marciello_2017_gallery3
  • nurburgring_marciello_2017_gallery2
    nurburgring_marciello_2017_gallery2

Comments are closed.