MENU
4hzhuhai_marciello_2017_header-614x25

Pole position and podium at the 4H of ZHUHAI

topdrivers_macau_marciello_2017_header-614x25

Raffaele Marciello among the world’s 50 best drivers

worldchampionship_macau_marciello_2017_header-614x25

24/11/2017 Comments (0) Views: 74 Mercedes AMG, Podium, Races, TeamLello

Podium at the FIA GT WORLD CUP in MACAU

Podium at the FIA GT WORLD CUP in MACAU

Marciello’s return to Macau, where he had previously raced with the F3, was not for the faint of heart. Mercedes-AMG tapped him up to helm their GT3 no 888 in the FIA GT World Cup, and the Ticino driver seized the opportunity to deliver yet another impressive performance.
Marciello’s intentions to make a dent were clear from the get go, when he burst out of the starting blocks and grabbed a second place in the free practice sessions – in front of many well-known names. In qualifying he could have easily repeated the exploit, but after changing tires during the second round the team thought it wise to keep the position instead of pushing it: Marciello obliged and finished fourth.
Saturday’s Qualifying Race started out with a bang – literally: a massive pile up triggered by a Daniel Judiciella mistake clogged up Macau’s narrow city track. Marciello made it through just in time, and was one of the seven survivors that competed for the victory after the wreck was cleared up. The battle ended with Marciello on third place, ready to celebrate his very first GT podium.
During the night, the teams worked hard to repair their cars and get them on the track for Sunday’s race. Marciello started from third place and was immediately locked in a head to head with Farfus’s BMW M6 GT3. The Brazilian overtook him, Marciello fought back and Farfus attempted an early brake to obstruct the Mercedes. Marciello managed to squeeze through all the same, but bumped into the BMW in the process, and the damage done to the car proved costly as it forced Marciello to throw in the towel one lap later and to say goodbye to the prospect of a second podium.
Marciello leaves Macau after a thrill-filled weekend where he once again demonstrated that he can compete with anyone, anywhere – not a bad way to end the 2017 season. The Ticino driver can now look forward to the Mercedes-AMG Gala that will take place in Stuttgart on December 2nd. After that, he will be able to finally sit back and relax until the preparations for the new season begin.


Podio alla FIA GT WORLD CUP di MACAU

E’ stato letteralmente un week end imprevedibile quello appena trascorso sul circuito cittadino di Macau. Raffaele Marciello, chiamato da Mercedes-AMG a rappresentare la casa di Stoccarda in occasione della coppa del mondo riservata alle vetture gran turismo, ha portato con sé tutta l’esperienza acquisita in passato con le monoposto, avendo corso in passato a Macau con la F3. E’ stata comunque una esperienza tutta nuova per Raffaele che ha notato molteplici differenze nella condotta della Mercedes-AMG GT3 numero 888 rispetto a quanto aveva già provato in passato. Il forte pilota Ticinese, arrivato a Macau ad inizio settimana, ha iniziato a lavorare sodo con gli ingegneri AMG in preparazione delle prove libere che si sarebbero tenute nella giornata di Venerdì. In occasione delle free practice, Marciello si è immediatamente imposto al vertice della classifica, piazzandosi in seconda posizione assoluta, davanti ad una serie di avversari molto noti nel panorama delle gran turismo ed ormai soliti al Gran Premio di Macau al volante di una vettura da gran turismo. Sabato mattina, Raffaele è sceso in pista nel turno di qualificazioni che lo ha visto terminare la sessione in quarta posizione, dopo aver ottenuto il proprio miglior tempo solamente nella prima parte del turno con il primo set di gomme; nella seconda parte del turno infatti, dopo aver montato il secondo set di gomme che gli avrebbe permesso di migliorare ulteriormente il proprio tempo, Marciello ha rispettato l’ordine del team di mantenere la posizione attuale, senza poter dunque avanzare ulteriormente in classifica. Nel corso del pomeriggio di Sabato è andata in onda la prima del week end, denominata Qualifying Race, che ha visto una vera e proprio carambola di vetture al primo giro. Marciello, partito dalla quarta piazza, ha mantenuto la proprio posizione, iniziando la gara dietro alla vettura gemella Mercedes-AMG guidata da Daniel Juncadella. Proprio la vettura di Juncadella, a poche curva dal via, a causa di una errore del pilota che è finito nelle barriere proprio nel punto più stretto della pista, ha dato il via ad una carambola che ha visto coinvolte ben 12 vetture in un tamponamento a catena terrificante. Marciello, che si trovava alle spalle di Juncadella, è stato l’unico per un soffio a riuscire a passare alla spalle della vettura dello Spagnolo, prima che la carambola iniziasse. E’ stata ovviamente esposta la bandiera rossa per rimuovere tutte le vetture coinvolte ma, fortunatamente, tutti i piloti coinvolti ne sono usciti incolumi. La gara è poi continuata con solamente sette vetture sopravvissute all’incidente ed ha visto Marciello ottenere la terza posizione finale, agguantando dunque il proprio primo podio a Macau con una vettura GT. Nel corso della notte, in tutti i team non si è dormito cercando di riparare le vetture coinvolte nell’incidente per renderle partecipi alla gara della Domenica. La gara di domenica è stata un po’ sfortunata per Marciello che, partendo dalla terza piazza, nelle fasi di lancio ha visto la BMW M6 GT3 di Farfus sopravanzare la Mercedes AMG GT3 numero 888. In prossimità della curva dell’hotel Lisboa, Marciello ha frenato nello stesso punto in cui ha sempre frenato nel corso di tutto il week end e si è inserito all’interno della traiettoria della BMW di Farfus. Il Brasiliano però, come emerge chiaramente dal video on-board, ha anticipato notevolmente la frenata, con il solo intento di ostacolare Marciello alle sue spalle, fino a poi cambiare repentinamente traiettoria verso l’interno, proprio mentre Raffaele stava sopravanzando. Il contatto è stato inevitabile ed ha visto la Mercedes numero 888 tamponare leggermente la BMW, portando a termine poi il sorpasso. Nel corso del giro successivo però, Marciello è stato costretto al ritiro a causa di un danno al radiatore della propria vettura. Si è conclusa dunque con un po’ di amaro in bocca la gara di Domenica per il forte pilota Ticinese che poteva tranquillamente finire di nuovo a podio. Come sempre il circuito cittadino di Macau si è rivelato un appuntamento entusiasmante e ricco di colpi di scena e Marciello ha saputo distinguersi senza timori durante ogni sessione. Terminata così la stagione 2017, non resta per Raffaele che prendere parte il prossimo 2 Dicembre alla cena di Gala di Mercedes-AMG a Stoccarda e poi, finalmente, concedersi un po’ di meritato riposo prima dell’inizio della prossima stagione.

  • macau_gt_marciello_2017_gallery16
    macau_gt_marciello_2017_gallery16
  • macau_gt_marciello_2017_gallery15
    macau_gt_marciello_2017_gallery15
  • macau_gt_marciello_2017_gallery14
    macau_gt_marciello_2017_gallery14
  • macau_gt_marciello_2017_gallery13
    macau_gt_marciello_2017_gallery13
  • macau_gt_marciello_2017_gallery12
    macau_gt_marciello_2017_gallery12
  • macau_gt_marciello_2017_gallery11
    macau_gt_marciello_2017_gallery11
  • macau_gt_marciello_2017_gallery10
    macau_gt_marciello_2017_gallery10
  • macau_gt_marciello_2017_gallery8
    macau_gt_marciello_2017_gallery8
  • macau_gt_marciello_2017_gallery7
    macau_gt_marciello_2017_gallery7
  • macau_gt_marciello_2017_gallery6
    macau_gt_marciello_2017_gallery6
  • macau_gt_marciello_2017_gallery5
    macau_gt_marciello_2017_gallery5
  • macau_gt_marciello_2017_gallery4
    macau_gt_marciello_2017_gallery4
  • macau_gt_marciello_2017_gallery3
    macau_gt_marciello_2017_gallery3
  • macau_gt_marciello_2017_gallery2
    macau_gt_marciello_2017_gallery2
  • macau_gt_marciello_2017_gallery1
    macau_gt_marciello_2017_gallery1

Comments are closed.