MENU
marciello-macau-2019

MARCIELLO CROWNED WORLD CHAMPION!

marciello-kyalami-2019

27/11/2019 Comments (0) Views: 23 Mercedes-AMG, Races, TeamLello

A DISAPPOINTING WEEKEND FOR MARCIELLO

INTERCONTINENTAL GT CHALLENGE – KYALAMI
A DISAPPOINTING WEEKEND FOR MARCIELLO IN AFRICA

Last weekend, FIA GT world champion Raffaele Marciello flew to South Africa to race in the last stage of the InterContinental GT Challenge at the recently restored Kyalami track. Marciello, who was racing for Team Gruppe-M AMG alongside teammates Enger and Buhk, had no chance of winning the title, Buhk being the current leader with a 3 point advantage. Still, Raffaele hoped to help his teammate triumph and propel Mercedes-AMG to the top of the Constructors’ Championship standings – and at the same time celebrate the world title obtained in Macao with a good performance. Sadly, during Thursday’s free sessions Engel lost control of the car and the resulting damage kept the team from practicing on the track. The car was repaired in time for Friday’s qualifying, but the lack of practice forced the team to settle for fifth place. The result got them into the Superpole, in which Marciello defied the wind and the rain and grabbed a fantastic third place. On Saturday, however, things went wrong quickly, as Buhk (who started the race) was soon forced to retire because of a broken coil. The German was devastated, as was the entire Mercedes-AMG team, who could do nothing else but watch as Porsche won the constructor’s championship.

Marciello, who has finished fourth in the InterContinental GT Challenge competition, can now get some deserved rest and recharge his batteries for a new season as an official Mercedes-AMG driver.

INTERCONTINENTAL GT CHALLENGE – KYALAMI
WEEK-END AVARO DI SODDISFAZIONI IN TERRA SUD AFRICANA PER MARCIELLO

Il campione del mondo FIA GT Raffaele Marciello, dopo la conquista del titolo sul circuito di Macau, é volato in Sud-Africa per l’ultimo appuntamento dell’InterContinental GT Challenge, presso il rinnovato circuito di Kyalami per la gara Endurance di 9H. Raffaele ha vestito i colori del Team Gruppe-M AMG coadiuvando i compagni Engel e Buhk. Proprio Buhk era sino alla vigilia della corsa primo in campionato con un vantaggio di soli 3 punti su Marciello (che ricordiamo non ha corso con Buhk la sola 24H di Spa, in occasione della quale si é verificato il distacco in termini di punteggio in campionato); nessuna possibilità matematica vi era dunque per Raffaele di conquistare questo titolo ma, professionalmente, il Ticinese é sceso in pista sin dalle prove del giovedì molto motivato e determinato a portare alla vittoria il compagno di squadra ed il marchio Mercedes-AMG per il titolo costruttori. Purtroppo, durante le prove libere nella giornata di Giovedì, Engel ha perso il controllo della vettura numero 999, provocando seri danni all’auto che é immediatamente andata in riparazione nel box del team Gruppe-M. Un’intera giornata e nottata di lavoro hanno permesso all’equipaggio di prendere parte alle qualifiche il Venerdì pomeriggio, in netto svantaggio rispetto agli avversari che hanno potuto godere di numerose sessioni di prove nel corso della giornata precedente. Nonostante ciò, il trio di forti piloti é riuscito a posizionarsi in quinta posizione, entrando di diritto nella TOP 10 per la Superpole. La Superpole é stata guidata da Marciello che , in una sessione che ha visto l’alternanza di pioggia ad un vento che é poi andato asciugando la pista, é riuscito a piazzarsi in terza posizione assoluta, ottima piazza di partenza per la gara di durata del Sabato. Il giorno seguente é stato Maximilian Buhk a prendere il volante della vettura da Leader del campionato nelle fasi di partenza; purtroppo la sua leadership é durata poche centinaia di metri a causa della rottura di una bobina che ha costretto la Mercedes AMG GT3 del team Gruppe-M al ritiro, accostando a lato pista dopo sole due curve dal via. Lo sconforto é stato notevole, non solo per il pilota Tedesco che così ha visto svanire la possibilità di vincere il campionato ma anche per l’intera truppa Mercedes-AMG che ha visto sfumare anche il titolo costruttori, a favore di Porsche.

Per Marciello, conclusosi questo campionato in quarta posizione, ora é tempo di una piccola pausa dalle competizioni GT, nell’attesa dell’inizio della stagione 2020 che lo vedrà sempre portacolori Mercedes-AMG come pilota ufficiale.

Comments are closed.