MENU
2018_rmarciello_shanghai

ANOTHER PODIUM IN SHANGHAI FOR MARCIELLO

2018_rmarciello_ningbo

AN UNLUCKY WEEK-END DESPITE A TOP PERFORMANCE

2018_rmarciello_barcellona

03/10/2018 Comments (0) Views: 562 Blancpain GT Series 2018, Mercedes-AMG, TeamLello

MARCIELLO CROWNED CHAMPION OF THE BLANCPAIN GT SERIES!


BLANCPAIN GT ENDURANCE – BARCELLONA
MARCIELLO CROWNED CHAMPION OF THE BLANCPAIN GT SERIES! AND HE MIGHT WIN THE ENDURANCE SERIES TOO…

The Blancpain Endurance Series season came to an electrifying end in Barcelona, with Marciello leading by only one point in the Endurance class (in front of Team Black Falcon’s Mercedes), but with a more confortable 18 and a half points advantage in the overall category (which combines the Sprint and Endurance series).
In Spain, team AKKA ASP picked the same line-up that convinced at the 24H of Spa: Marciello, Vautier and Juncadella.
On Saturday’s free sessions, the team worked hard in order to find the best set-up for the Mercedes AMG GT3 no 88 on Montmelò new asphalt.
At Sunday’s qualifying, the pressure was immediately piled on Marciello. Vautier had done ok on the first session, but Juncadella couldn’t even finish a lap – and therefore record a time – because of a yellow and a red flag, which put an end to the session. Marcello came to the rescue: he dominated his session, left his opponents in the dust, and rose the average time of the team to the extent that the no 88 secured the sixth position on the starting grid. Team Black Falcon’s Mercedes, AKKA ASP’s rival for the Endurance title, obtained the global pole position, grabbing one point and thus bridging the gap with the leader.
Marciello drove first in the race: he sprinted from third row and decided to drive cautiously in the first phase, and start unleashing his attack once his position was secure. The strategy paid off: Marciello climbed up to second, nipping at the heels of the rival Mercedes in front. After the pit-stop, it was Juncadella’s turn: the Spaniard got back on the track in third and drove well, and was particularly effective lapping the slower cars. Vautier then got behind the wheel for the third hour of the race: he started his stint in second and took advantage of a safety car that re-compacted the group. Despite Vautier’s overtaking attempts, Team Black Falcon’s Mercedes managed to keep the lead and AKKA ASP has to settle for the second place.
The result crowned Marciello “overall drivers champion”, but put Black Falcon in front in the Endurance category. At the end of the race, however, news spread that Black Falcon’s Mercedes had been disqualified because of a technical irregularity. Black Falcon appealed, and a final decision has not been made yet. If the violation is confirmed, Marciello would also be crowned Endurance champion, thus completing a historical hat-trick: Sprint drivers’ champion, Endurance drivers’ champion, and Overall drivers’ champion.
While waiting for the verdict, Marciello will be getting ready for the last race of the Blancpain GT Asia championship, which will take place in two weeks at China’s Ningbo racetrack.


BLANCPAIN GT ENDURANCE – BARCELLONA

MARCIELLO E’ CAMPIONE DEL BLANCPAIN GT SERIES! IN ATTESA DEL VERDETTO CHE POTREBBE PROCLAMARLO ANCHE VINCITORE DELLA SERIE ENDURANCE

Si è giunti ad un elettrizzante finale di stagione per il Blancpain Endurance Series presso il circuito di Barcellona; elettrizzante perché Marciello si è presentato in testa alla classifica piloti Endurance in prima posizione con un punto di vantaggio sugli inseguitori, la Mercedes del Team Black Falcon, e primo anche nella classifica piloti assoluta (che combina Sprint ed Endurance) con diciotto punti e mezzo di vantaggio sull’Audi del Team WRT. In occasione dell’appuntamento Spagnolo, il Team AKKA ASP ha schierato la Mercedes AMG GT3 numero 88 con la stessa line-up della 24H di Spa: Marciello, Vautier e Juncadella.
Nella giornata di Sabato sono andate in scena le due sessioni di prove libere che sono servite a prendere confidenza con il nuovo asfalto del circuito di Montmelò alla ricerca del miglior set-up. Domenica mattina il semaforo è diventato verde per la sessione di qualificazione che, come ormai da prassi, vede il risultato finale nella media dei tre tempi fatti segnare dai piloti nelle rispettive sessioni. Nella prima sessione ha guidato il Francese Vautier ottenendo un crono non eccezionale ma comunque rispettoso. Nella seconda sessione ha guidato Juncadella che però purtroppo non è riuscito a chiudere nemmeno un giro cronometrato di spessore avendo trovato prima una bandiera gialla e poi una bandiera rossa che ha messo fine alla sessione. All’inizio della terza sessione la tensione era altissima e tutto era sulle spalle di Marciello che non ha deluso le aspettative riuscendo a piazzarsi in testa alla classifica con un distacco imbarazzante sugli avversari. Il tempo combinato tra le tre sessioni ha portato dunque la vettura di Marciello in sesta posizione, mentre la Mercedes del Team Black Falcon ha ottenuto la pole position globale, guadagnano un punto e raggiungendo così a pari merito la Mercedes AMG GT3 numero 88. L’ultima gara della stagione ha preso dunque il via con una situazione assolutamente equilibrata e ancora totalmente aperta. Il via della gara è stato preso da Marciello che, scattato dalla terza fila, nelle fasi iniziali ha mantenuto cautamente la propria posizione per poi iniziare ad attaccare in modo pulito e deciso gli avversari che lo sopravanzavano. Con delle mosse veramete spettacolari si è imposto sugli avversari Audi, Mercedes e Aston Martin riuscendo a terminare il proprio turno di guida in seconda posizione assoluta, proprio alle spalle della Mercedes rivale in campionato che nelle fasi iniziali aveva preso il via. La seconda ora ha visto al volante Juncadella che è rientrato dopo il pit-stop in terza posizione e non è riuscito ad essere particolarmente incisivo, soprattutto nelle concitate fasi di doppiaggio. Terminata la seconda ora di gara il volante è passato nelle mani di Vautier che, entrato in seconda posizione e favorito da una safety car che ha ricompattato il gruppo, ha cercato di attaccare la Mercedes del Team Black Falcon in testa che però è riuscita a terminare in testa, lasciando il secondo posto di gara alla Mercedes AMG GT3 numero 88 del Team AKKA. Con il secondo posto di Barcellona Marciello si è dunque proclamato vincitore assoluto del Blancpain GT Series, unendo i punti ottenuti nella categoria Sprint e nella categoria Endurance. Al termine della gara è però arrivata la squalifica della Mercedes del Team Black Falcon per una irregolarità tecnica che ha virtualmente dato la vittoria della gara di Barcellona a Marciello che dunque diventa campione anche del Blancpain Endurance Series, facendo segnare una tripletta che mai a nessuno era riuscita prima: titolo piloti Sprint, titolo piloti Endurance e titolo piloti assoluto Blancpain GT Series. Abbiamo detto virtualmente perché ovviamente il Team Black Falcon ha fatto ricorso e dovremo attendere i termini imposti dalla legge per conoscere il verdetto finale. Vi terremo informati. Terminata questa splendida esperienza il prossimo appuntamento per Marciello è tra due settimane, con l’ultima gara del campionato Blancpain GT Asia presso il circuito Cinese di Ningbo.

Comments are closed.