MENU
brands-hatch-2019b

BRANDS HATCH A BROKEN CLUTCH COSTS MARCIELLO THE PODIUM

24hnurburgring-2019

RACE TIME CUT SHORT BY YET ANOTHER BROCKEN CLUTCH

silverstone-2019

16/05/2019 Comments (0) Views: 86 Mercedes-AMG, Team AKKA, TeamLello

RAFFAELE’S ENDURANCE RACE IS CUT SHORT BY A COLLISION

BLANCPAIN ENDURANCE SERIES – SILVERSTONE
BAD LUCK STRIKES AGAIN AS RAFFAELE’S ENDURANCE RACE IS CUT SHORT BY A COLLISION

Marciello traveled the short distance between Brands Hatch and Silverstone hoping that last weekend’s bad luck wouldn’t follow him there. Unfortunately, it wasn’t the case.

After two days of free sessions, Marciello started strong on Saturday and managed to place Team AKKA’s Mercedes AMG GT3 no 88 in the top 5 despite the slower pace of his teammates Meadows and Abril and the high level of the competition (which included Lamborghinis, Audis, Ferraris, and Aston Martins). The Ticino driver was first behind the wheel in qualifying, but the strategy chosen by the team – getting on the track late – backfired when two consecutive red flags forced Marciello back to the box before he could complete a single lap. Q1 was then cancelled, leaving Marciello with a 0 on his clock. Since the starting order of the race is determined by the average of the times scored in Q1, Q2, and Q3, not even a stellar performance by Meadows and Abril could have saved the day. The no 88 found itself 40th on the starting grid for the 3H Endurance race.

When it rains, it pours: bad luck struck again as Meadows, who stared the race, remained tangled in a collision between the amateur drivers in front of him, thus damaging the car and putting an end to Team AKKA’s hopes.

Marciello’s frustration is double: not only does he collect 0 points; he didn’t even get the chance to compete in the race and attempt one of his trademark comebacks. He doesn’t have time to dwell on his misfortunes, though: the next challenge awaits next weekend, when a Qualy-Race in preparation of June’s 24h of Nordschleife will take place.

BLANCPAIN ENDURANCE SERIES – SILVERSTONE
GARA NEMMENO INIZIATA A CAUSA DI UN INCIDENTE NELLE FASI DI PARTENZA IN UN WEEK-END TOTALMENTE VOLTO ALLA SFORTUNA

Seconda trasferta consecutiva in terra britannica per Raffaele Marciello che dopo il week-end di Brands Hatch, è stato impegnato sul circuito di Silverstone per il secondo appuntamento del Blancpain Endurance Series. Come ormai noto, Marciello è sceso in pista con la Mercedes AMG GT3 numero 88 del Team AKKA coadiuvato dai compagni di squadra Meadows e Abril.

Quello Inglese è stato un week-end molto lungo, iniziato già dal giovedì con alcune sessioni di prove private continuate poi il Venerdì, in una alternanza di pioggia e sole che ha complicato non poco il lavoro di messa a punto dei team. Sabato è iniziato il vero e proprio programma di gara con due sessioni di prove libere che hanno posizionato immediatamente la vettura del Ticinese nella TOP 5, nonostante i compagni di squadra Abril e Meadows pagassero un po’ rispetto a Raffaele, situazione non ottimale per scontrarsi con l’agguerrita concorrenza di Lamborghini, Audi, Ferrari ed Aston Martin. Sabato mattina i motori si sono accesi per le prove di qualificazione, suddivise in tre sessioni, una per ogni pilota, con il posizionamento finale determinato dalla media dei tempi fatti segnare dai tre alfieri. Nella prima sessione, quella con più benzina a bordo e dunque la più svantaggiata, è stato il turno di Marciello che, per scelta tattica del team, ha tardato parecchio l’ingresso in pista. Nel momento in cui ha dato inizio al proprio giro lanciato, è uscita una bandiera rossa che lo ha obbligato a rientrare in corsia box. Terminata la bandiera rossa, e senza alcun giro cronometrato compiuto, è rientrato in pista cercando di svolgere almeno un giro cronometrato ma, nuovamente, un’altra bandiera rossa è uscita, ponendo il Ticinese Marciello in una posizione scomoda, non avendo ancora un giro cronometrato a soli due minuti dal termine della sessione. Quando sembrava tutto pronto per rientrare in pista e completare almeno un giro

cronometrato volto ad evitare un pesante zero nella media tra i tre piloti, il direttore gara ha deciso di annullare totalmente la Q1, assegnando un tempo nullo a Marciello che, facendo la media con i tre compagni di squadra nelle successive sessioni, avrebbe comunque relegato l’equipaggio della Mercedes AMG GT3 numero 88 in fondo allo schieramento. I compagni di squadra, Meadows ed Abril, sono poi scesi nelle rispettive sessioni portando a termine due giri non eccellenti ma, ormai, il dado era stato tratto con quanto accaduto nella prima sessione, trovandosi a partire per la gara Endurance di 3H ben dalla quarantesima posizione. Un week-end tutto in salita insomma per l’equipaggio di Marciello ma, la sfortuna aveva solo iniziato a guardare sulla Mercedes AMG GT3 numero 88. Nelle fasi di partenza della gara l’Inglese Meadows, partito appunto dalle retrovie, non è riuscito ad evitare un incidente tra tre piloti amatori davanti a lui, danneggiando pesantemente l’anteriore della vettura e fermandosi pochi metri dopo l’accaduto. Un altro pesante zero dunque è andato a segnarsi per Marciello nella serie Endurance senza purtroppo nemmeno aver avuto l’opportunità di calarsi nell’abitacolo e dare inizio ad una delle sue rimonte a cui siamo abituati.

Terminata questa negativa esperienza Inglese, Marciello sarà impegnato già il prossimo week-end in una gara, definita Qualy-Race, in preparazione alla 24H del Nordschleife che si correrà a Giugno.

Comments are closed.